Abbiamo aperto il nostro ufficio a Fiume Veneto nel lontano 1999 e da allora la nostra passione è l’organizzazione di viaggi di gruppo!
Contatti diretti con fornitori qualificati e affidabili ci permettono di garantire un ottimo rapporto qualità-prezzo e di offrire servizi migliori con un’attenta assistenza in loco.
Per i tour in pullman utilizziamo la nostra compagnia di trasporto FDM Tours, garantendo così prezzi vantaggiosi e la comodità di partenze “sotto casa”!

La nostra offerta è varia. Siamo tradizionalmente conosciuti per i viaggi di gruppo: itinerari culturali, enogastronomici e tour in bicicletta, sia di giornata che di più giorni, in Italia e all’estero.

Con grande soddisfazione, ormai da diversi anni, ci dedichiamo anche a promuovere la nostra regione con proposte d’incoming in Friuli Venezia Giulia e nel vicino Veneto. E’ un’area poco conosciuta al mercato turistico, ma con un sorprendente mosaico di opportunità, per vivere esperienze uniche tra storia, tradizione, spirito, natura, enogastronomia e sport. Essendo proprio a metà strada tra mare e montagna, organizziamo soggiorni balneari, settimane bianche ma anche vacanze “verdi” e benessere, alla scoperta della splendida Carnia.
La nostra ultima sfida è mettersi in gioco con grande impegno per creare itinerari che siano davvero multisensoriali.  Si tratta di esperienze emozionanti, consigliate al viaggiatore “slow”, che non ha fretta e vuole sentirsi parte dei luoghi che visita, privilegiando le piccole realtà genuine e autentiche. Si mettono in gioco tutti i sensi a disposizione, dalla vista all’udito, dal tatto all’olfatto e naturalmente il gusto… per rendere il viaggio ideale anche per persone ipo e non vedenti.  Così l’impatto emotivo si amplifica regalando un’immagine molto più profonda che ci lascia a fine viaggio un ricordo indelebile nel cuore.

TOP
Image Alt
Un viaggio avventura

Etiopia, i popoli della Valle dell’Omo

Etiopia, i popoli della Valle dell’Omo

€2785 / a persona
(0 Reviews)

Un viaggio all’avventura, per viaggiatori e non per turisti, nel cuore dell’Etiopia.

 

Programma di viaggio

1

Mercoledì 06 Novembre 2019: Italia - Volo

Incontro dei partecipanti all’aeroporto e partenza con volo di linea; notte e pasto a bordo.
2

Giovedì 07 Novembre 2019: Addis Abeba – Ziway (183 km, 3.30 ore circa)

Arrivo ad Addis Abeba e breve visita della città, una capitale che vive di un’energia positiva, proiettata verso la modernità economica ma legata alle proprie tradizioni culturali e alla sua “etiopicità”. Visita dell’Addis Abeba National Museum, situato nel quartiere di Arat Kilo, uno dei posti più vivi e gradevoli della città, e noto soprattutto per Lucy, l’ominide antenato dell’uomo scoperto nel 1974. I suoi scopritori scelsero il nome ispirati da un brano dei Beatles; gli etiopi hanno preferito essere affettuosi: Lucy per loro è “Dinqnesh”, “Sei Meravigliosa”. Dopo la visita del museo, partenza in auto fuoristrada lungo la savana della Rift Valley in direzione sud, fino al lago di Zway, in Oromia, ai confini dell’Arsi occidentale. La famosa valle ha differenziato gli ambienti naturali dell’acrocoro lungo un tratto che va dal Mar Rosso al Lago Turkana, ai confini con il Kenya, e ospita una serie di laghi. Pranzo lungo la strada e arrivo al lago Zway nel primo pomeriggio. Passeggiata nelle località di Bocesa. Zway è una cittadina rurale della Rift Valley sulle sponde di un lago omonimo che è un grande hotspot per l'avvistamento degli uccelli e ospita il più antico monastero del Sud Etiopia. Cena e pernottamento in hotel.
3

Venerdì 08 Novembre 2019: Zway - Maze Park (287 km, 5.30 ore circa Asfalto/Pista)

Prima colazione in hotel. Partenza in fuoristrada, sosta e visita del Parco Nazionale Abyata Shala, il quale ospita numerose varietà di uccelli e decine di migliaia di fenicotteri. L’Abjata e lo Shala sono due laghi separati da uno stretto istmo di terra, ma mentre il primo è placido e profondo solo quattordici metri, il secondo arriva fino a 260 metri di profondità e ha numerose sorgenti di acqua calda. Il Parco fu istituito per proteggere le colonie di uccelli e in particolare i fenicotteri che durante la stagione delle piogge arrivano fino a 50mila esemplari. Il viaggio prosegue verso sud e superata la cittadina di Sodo ci si inoltra tra le colline del territorio delle popolazioni Wolaita e Gamo. La zona è fertile e la campagna ordinata, con le tipiche capanne contornate da orti. Nel pomeriggio arrivo al Parco Nazionale del Maze, il quale attraversa le province di Basketo e Sawla. E’ interessante per i birdwatchers e per la presenza di bufali e dell’antilope di Swayne. Pranzo in corso di visite. Cena, preparazione del campo per la notte e pernottamento nel parco.
4

Sabato 09 Novembre 2019: Maze Park – Gamo Village (50 km, 1.30 ore circa Pista)

Prima colazione nel campo. Al mattino esplorazione del parco del Maze e successivamente trasferimento in auto verso un villaggio Gamo, una zona verdissima a ovest di Arba Minch. Alcuni mercati del luogo cominciano dopo il tramonto e durano fino a notte. La parola “Gamo” significa “la forza del leone”. I membri di questa tribù sono contadini e allevatori di bestiame che hanno amministrato le risorse della terra secondo un sistema di leggi tradizionali che per funzionare devono essere bilanciate e in armonia tra di loro. Il sabato è giorno di mercato: comincia di sera, dopo il tramonto e dura fino a notte inoltrata alla luce dei fuochi. Pranzo e cena in corso di visite. Arrivo a Sawla Catholic Church, preparazione del campo per la notte e pernottamento nel villaggio.
5

Domenica 10 Novembre 2019: Gamo Village – Jinka (110 km, 2.30 ore circa Pista)

Prima colazione nel villaggio. Trasferimento in auto verso la cittadina di Jinka, nella valle dell’Omo, attraverso le colline abitate dagli Ari e le montagne del Senegal, che dividono la regione del popolo dei Male da quella Ari. Avvicinamento alla parte sud del fiume. L’ambiente circostante è delicato e complesso. L’antropologo tedesco Ivo Strecker ha passato trent’anni tra le tribù dell’Omo Valley. Imparò la lingua degli Hamer e in un suo diario di bordo annotò l’incontro con un uomo della stessa tribù di nome Baldambe come riportato di seguito: “Baldambe raccontò del suo paese, della sua gente, di suo padre, della sua famiglia e di se stesso. Quanta poesia ed espressività nelle sue descrizioni. Queste descrizioni e il ritmo del suo parlato dovrebbero essere riprodotti in un libro: i passaggi veloci e le esitazioni, le accelerazioni, l’ondeggiamento della sua voce… Sarà un lavoraccio riprodurre questi nastri. Ma se solo riuscissimo a tradurre senza perdere il suo modo di raccontare potrebbe uscirne qualcosa di meraviglioso.” (dai diari di Ivo Strecker). Lungo la strada sosta in un villaggio Ari, i quali rappresentano l’etnia maggioritaria nella zona di Jinka, sparsi in un territorio che va dal nord del Mago Park fino alle colline attorno al villaggio e più a nord. Arrivati a destinazione visita al South Omo Research Center, il centro culturale per prepararsi a cogliere gli stimoli che offriranno le escursioni nell’ambiente e tra la gente della Valle dell’Omo. Pranzo in corso di visite. Cena e pernottamento in hotel a Jinka.
6

Lunedì 11 Novembre 2019: Jinka – Mursi – Benna (237 km, 5.00 ore circa Pista)

Prima colazione in hotel. In mattinata visita alla scoperta del Mago park per incontrare il popolo dei Mursi. Il parco è un ambiente selvaggio, composto da savana aperta e foreste di acacie. Con il Parco dell’Omo è una riserva naturale per uccelli, antilopi, dik dik, bufali, zebre e anche leoni e leopardi. I Mursi, tribù di 5000 persone che vivono nell’area tra i due fiumi Mago e Omo, sono noti per la tradizione delle donne di deformare il labbro inferiore con piattelli di argilla. Dopo il ritorno a Jinka proseguimento verso un villaggio Benna e visita. I suoi abitanti sono un gruppo etnico che vive in un territorio a nord degli Hamer e dei quali sono un sottogruppo. Le tradizioni dei Benna sono le stesse degli Hamer, ma con acconciature e decorazioni diverse: capelli a treccine e ornamenti fatti di perline blu e azzurre. Le donne portano in testa un copricapo fabbricato con una zucca tagliata a metà. Pranzo in corso di visite, cena e notte in campo.
7

Martedì 12 Novembre 2019: Benna – Karo – Turmi (200 km 3.30 ore circa Pista)

Sveglia nel villaggio e dopo la colazione partenza insieme alla gente di qui per il grande mercato del martedì (il mercato settimanale di Alduba), punto di incontro dei clan Tsemay e Benna. Questi ultimi sono soprattutto pastori e vendono soprattutto tabacco, miele, pelli di capra, burro e frutta stagionale. Dopo il mercato proseguimento alla scoperta di un’altra etnia: i Karo, che vivono sulla sponda del fiume Omo. I Karo sono di origine omotica e si dipingono il corpo con colori naturali. Sono uno dei gruppi meno numerosi tra le tribù dell’Omo. In serata trasferimento a Turmi. Pranzo in corso di visite, cena e pernottamento in hotel.
8

Mercoledì 13 Novembre 2019: Turmi – Omorate – Turmi (160 km, 3 ore circa)

Prima colazione in hotel e trasferimento ad Omorate, un villaggio di frontiera a pochi km dal Kenya. Qui vive il popolo dei Dassanech. Escursione in barca tra le acque del fiume Omo. I Dassanech vivono in un territorio nella zona del delta dell’Omo, dalla sua riva occidentale fino a sud, dove il fiume entra nel lago Turkana. Nei pressi di Omorate si può visitare un villaggio e partecipare alla vita lungo il fiume. La loro origine potrebbe essere nilotica. I Dassanech, chiamati anche Galeb, sono pastori e pescatori e in parte coltivatori, secondo un modello misto comune a molte economie di sussistenza che si basano sulle risorse e sui cicli delle stagioni. Ritorno a Turmi in un villaggio Hamer, che vivono nel vasto territorio tra l’Omo River e il Chew Bahir e i loro principali villaggi sono Dimeka e la stessa Turmi. Riti di iniziazione e decorazioni del corpo fanno parte delle loro tradizioni. Pranzo in corso di visite, cena, preparazione del campo per la notte e pernottamento.
9

Giovedì 14 Novembre 2019: Turmi – Konso (230 km, 4.00 ore circa Asfalto/Pista)

Prima colazione nel campo. Partenza per il mercato settimanale di Key Afer, un ampio villaggio a 1800 metri di altezza, sulla strada che da Konso porta a Jinka. È una zona abitata dagli Ari ma il mercato del giovedì è tra i più grandi della valle dell'Omo ed è un punto di incontro anche per Hamer, Benna e Tsemay. Raggiungimento di Konso e visita dell’omonimo museo, che conserva testimonianze della cultura di questo popolo, che occupa l’ultimo tratto di altopiano verso la valle dell’Omo. La zona è patrimonio dell’Unesco per come i Konso hanno terrazzato i terreni salvandola dall’erosione. Pranzo in corso di visite, cena, preparazione del campo per la notte e pernottamento.
10

Venerdì 15 Novembre 2019: Konso – Arba Minch (210 km, 3.30 ore)

Prima colazione al campo, partenza per Arba Mich e gita in barca sul lago nel parco del Nech Sar. Questo parco e i laghi Chamo e Abay sono punti di osservazione per i birdwatchers; inoltre, tra safari sulle quattro per quattro ed escursioni sui laghi si possono osservare zebre, coccodrilli e ippopotami. Il parco nazionale protegge zone di savana, colline, praterie e paludi: le praterie del Nech Sar, "White Grass", da cui prende il nome, un'ampia parte dei laghi Chamo e Abaya e l'istmo di terra che li divide, che è chiamato "Egzer Dilday", il "Ponte di Dio". Proseguimento per Sodo. Pranzo in corso di visite, cena e pernottamento in hotel.
11

Sabato 16 Novembre 2019: Sodo - Yirgalem via Shashamane (197 km, 3.00 ore circa)

Prima colazione in hotel a Sodo e trasferimento verso il territorio del popolo dei Sidamo, che vivono nelle foreste e colline alle pendici dei monti del Bale. L’eco lodge Aregash è completamente immerso nel verde e circondato dalle piantagioni di caffè del popolo Sidama. Al tramonto, ai margini del lodge arrivano diverse iene, abituate a ricevere cibo dai guardiani. Intorno al lodge è possibile fare una piacevole passeggiata per visitare il villaggio dei Sidama, con le loro capanne di bamboo ed assistere alla tradizionale cerimonia della preparazione del caffè, che in Etiopia segue rituali ben precisi, necessita di tempo e crea in chi assiste sensazioni molto piacevoli. Essa è parte integrante della tradizione culturale e della vita sociale del Paese. Pranzo e cena in corso di visite, pernottamento in hotel.
12

Domenica 17 Novembre 2019: Yirgalem - Addis Abeba (315 km, 5.30 ore circa)

Prima colazione in hotel. Partenza in direzione Addis Abeba e sosta al mercato del pesce di Awasa. Sul Lago omonimo c'è la più grande cittadina della Rift Valley e capitale degli stati del sud, una città in fermento, con un grande polo universitario, con le palme e un clima che ricordano Bahar Dar. Anche Awasa è sviluppata nei pressi di un lago, il più piccolo della Rift Valley, ma abitato da ippopotami e numerose specie di uccelli. Nel vecchio hotel Webe Shebele è possibile prendere un caffè in compagnia delle scimmie guereza. Il lago è circondato da un sentiero e il mercato del pesce – tra marabu e scimmie – è tra i luoghi che più ricordano l’aria di mare, in una nazione che mare non ha. Pranzo in corso di visite. Arrivo ad Addis Abeba, dove sarà possibile usufruire di stanze day use per rinfrescarsi e sistemarsi prima del viaggio di ritorno, cena tradizionale e trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo.
13

Lunedì 18 Novembre 2019: Italia

Notte in volo, arrivo all'aeroporto e fine dei servizi.   L'ordine delle visite potrebbe essere modificato per garantire l'ottimale svolgimento del programma.
14

INFO UTILI

Quota di partecipazione                                        € 2785,00
(Minimo 2 partecipanti)
Supplemento singola                                             €  260,00

 

La quota comprende:
- Volo in classe economica, tasse aeroportuali incluse al valore attuale quotate per € 235,00 passibili di aumento fino all’atto dell’emissione della biglietteria aerea, inclusi 2 bagagli da stiva di 23 kg a persona; - sistemazione in campi tendati e alberghi 2 o 3 stelle (classificazione locale), in camere doppie con servizi privati; - trattamento di pensione completa, acqua minerale ai pasti; - visita con guida accompagnatrice parlante italiano per tutta la durata del viaggio; -veicoli di appoggio con materiale da campeggio e cucina; - cuoco accompagnatore; - trasferimenti con veicolo fuoristrada; - ingresso a villaggi e parchi nazionali come da programma; - escursione in barca sul lago Chamo e delta dell’Omo; - assicurazione medico-bagaglio.

La quota non comprende:
- Trasferimenti da/per l’aeroporto, spese per il visto richiesto online prima della partenza (€ 48,00 circa), assicurazione annullamento, mance per guida e autista, facchinaggio, ingressi a pagamento per la videocamera, tasse di sicurezza e doganali terrestri (da pagare esclusivamente in loco), extra di carattere personale e tutto quanto non specificato sotto la voce: la "QUOTA COMPRENDE”.

 

Operativo voli di linea Ethiopian Airlines (soggetti a riconferma):
06 Novembre: Venezia 19.05 - Francoforte 20.10
06 Novembre: Francoforte 23.55 - Addis Abeba 07.45 (07 Novembre)
18 Novembre: Addis Abeba 00.05 - Francoforte 04.30
18 Novembre: Francoforte 08.10 - Venezia 09.15

 

Hotels previsti (o similari):
07/11/2019 out 08/11/2019 – Haile  resort Ziway a Ziway
08/11/2019 out 09/11/2019 – Campo a Maze Park
09/11/2019 out 10/11/2019 – Campo a villaggio Gamo
10/11/2019 out 11/11/2019 – Jinka Resort Hotel a Jinka
11/11/2019 out 12/11/2019 – Campo a villaggio Benna
12/11/2019 out 13/11/2019 – Buska Lodge a Turmi
13/11/2019 out 14/11/2019 – Campo in villaggio Hamer
14/11/2019 out 15/11/2019 – Campo in villaggio Konso
15/11/2019 out 16/11/2019 – Abele Zeleke hotel a Sodo
16/11/2019 out 17/11/2019 – Aregash lodge a Yergalem
17/11/2019 Hotel 2/3 stelle (in day use fino all’ora del trasferimento all’aeroporto)

 

Cambio Euro - Dollaro Americano: € 1 = $ 1,10
Una variazione del +/- 3% del tasso di cambio potrebbe portare ad una modifica delle quote

Iscriviti ora e resta informato su tutte le nostre novità!

You don't have permission to register